Descrizione Progetto

IL MERCANTE D’ARTE di ANDREA MAZZOLDI

Predore BG

Dario Ballantini, “È già passato” (2019)

D. Ballantini, “Cerchiamo insieme” (2020)

Dario Ballantini (Livorno, 1964) si diploma presso un liceo scientifico ad indirizzo artistico. Dopo gli studi, conosce il gallerista Cesare Rotini con il quale inizia ad esporre i suoi ritratti neorealisti di Pierpaolo Pasolini e, successivamente, lavori più espressionisti.

Si dedica inoltre all’attività di trasformista, fino ad arrivare a Striscia la notizia di Antonio Ricci, continuando a esprimere la sua gestualità pittorica in diverse scenografie teatrali che riscuotono grande successo di critica.

All’inizio del Duemila inizia ad esporre in importanti mostre sia in Italia che all’estero, come alla Triennale Milano nel 2009, Art Basel Miami nel 2010, La Biennale di Venezia nel 2011 e all’ArsMoorHouse di Londra nel 2013.

Sono diversi i personaggi e i critici che si sono appassionati alla sua arte e hanno scritto di lui, come per esempio Giancarlo Vigorelli, Antonio Ricci, Marta Mazzotto, Enrico Crispolti, Luciano Caprile, Ivano Fossati, Nicola Davide Angerame e Massimo Licinio.